MISTER PINK – Monoporzione al Pompelmo Rosa

    Pompelmo Rosa

    Pompelmo Rosa

    Questa monoporzione al Pompelmo Rosa è stata ispirata dai nuovi gusti di Fiordifrutta aromatizzati allo zafferano presentati da Rigoni di Asiago durante l’evento tenutosi a Milano qualche giorno fa. L’incontro fra il Pompelmo rosa, lo zafferano e l’Orso ha dato vista ad un mix particolare e coinvolgente con note agrumate e sentori di mandorla che morso dopo morso conquisterà anche i palati più difficili.

    Una preparazione un po’ più elaborata del solito che però con un pochino di pazienza vi darà grandi soddifazioni. Frolla al cacao e mandorle, cake all’arancia con bagna al Vin Santo, Mousse al Pompelmo Rosa e zafferano e crumble di amaretti. Una crostata moderna, elegante e colorata che vi farà fare di sicuro un figurone con i vostri ospiti.

    INGREDIENTI (dose per 6 monoporzioni 8×8 cm)

    PER LA FROLLA AL CACAO E MANDORLE:

    200 gr farina 00

    90 gr di burro freddo

    50 gr zucchero a velo

    25 gr di farina di mandorle

    10 gr di cacao amaro

    40 gr di uovo (1 piccolo)

    un pizzico di sale (circa 2 gr)

    PER MOUSSE AL POMPELMO ROSA:

    250 gr di mascarpone

    250 gr di panna

    125 gr di zucchero

    90 gr di tuorli

    35 gr di acqua

    2 cucchiai di marmellata di Pompelmo Rosa e Zafferano Rigoni di Asiago

    2/3 gr di colla di pesce (1 foglio)

    12 Savoiardi o 6 quadrati di pan di spagna

    PER LA BAGNA:

    150 gr di acqua

    100 gr di zucchero

    un bicchierino di vin Santo

    scorza di arancia grattugiata

    PER FINITURA:

    Burro di cacao Rosa effetto velvet

    12 amaretti sbriciolati

     

    PROCEDIMENTO:

    Iniziate con la preparazione della pasta frolla. Lavorate nella planetaria tutte le polveri ( farina, cacao, farina di mandorle, zucchero a velo) con il burro freddo tagliato a cubetti fino ad ottenere una sorta di crumble (briciole). A questo punto aggiungere l’uovo e il pizzico di sale. Non lavorate troppo l’impasto, quando inizia a staccarsi dai bordi fermatevi e continuate a lavorare a mano su di un tagliere infarinato. Formare una palla e lasciare riposare in frigo almeno 30 minuti.

    Procedete ora con la “patè a bombe” montando i tuorli fino a quando non saranno di colore chiaro e il volume sarà più che raddoppiato. Nel frattempo mettere acqua e zucchero in un pentolino e preparare lo sciroppo. Portare ad ebollizione e mescolare fino al raggiungimento della temperatura di 121°C. Con molta attenzione versare a filo lo sciroppo sui tuorli continuando a montare. Quando la ciotola risulterà fredda al tatto il nostro composto sarà pronto. Questa lavorazione ci permette di pastorizzare l’uovo lavorando in tutta sicurezza.

    A parte semi montare la panna fresca , non deve essere montata troppo. Unite il mascarpone leggermente ammorbidito con una forchetta, due cucchiai di marmellata al pompelmo rosa e continuate a montare con le fruste aggiungendo la gelatina, sciolta al microonde, fino ad ottenere un composto ben fermo. Unite la patè  bombe al mascarpone e panna con movimenti leggeri dal basso verso l’alto per non smontare le due masse. Mettete in frigo a riposare coperto da pellicola.

    Stendete la frolla di spessore circa 3 mm e foderate gli stampi per le vostre crostatine monoporzione. Cuocete a forno statico, già caldo a 180°C, per 15 minuti.

    Preparate lo sciroppo per la bagna riscaldando in un pentolino acqua , zucchero e scorza d’arancio. Poco prima dell’ebollizione aggiungete il Vin Santo e spegnete la fiamma. Lasciate raffreddare bene prima dell’utilizzo.

    Ora si passa all’assemblaggio delle tarte. Mettete all’interno del guscio di pasta frolla il pan di spagna di spessore di 1 cm circa oppure per far prima vanno benissimo anche i savoiardi. Bagnate con lo sciroppo al Vin Santo e ricoprite con ciuffetti di mousse al pompelmo rosa con l’aiuto di un sac à poche ( io ho utilizzato il kit tarte monoporzione di Silikomart). Rifinite con il burro di cacao spray di colore rosa e coprite i bordi della tarte con un crumble di amaretti.

     

     

     

     

     

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *